Monaco Tiki Passion di Alan Arrigo


MIXOLOGIA

- barmanpng


Sebbene la flûte di Champagne sia considerata la proposta ideale per un eccellente aperitivo, soprattutto a Monte Carlo, nell`esclusivo epicentro della mondanità internazionale, i vivaci cocktail colorati, dal Kir Royal ai freschissimi drink caraibici come il profumatissimo Mojito, arricchiscono di giovani suggestioni la cangiante lista bevande del lussuoso bar del Ristorante Cipriani, dove il barman sanremese Alan Arrigo interpreta con unicità di stile la ricercata mixability.

 

Nel Principato, dove le briose bollicine sono così apprezzate, il mitico Bellini intriso di storie memorabili rappresenta un must irrinunciabile nel celebre Locale, come altrettanto à la page è divenuto il cocktail Monaco Tiki Passion, ideato da Alan per l`occasione di un elegante party esclusivo. Fra il noto tornantino del circuito cittadino di Formula 1 denominato "Hairpin" e lo splendido Jardin Japonais concepito secondo la filosofia Zen, al numero uno dell’Avenue Princesse Grace, spicca in blu elettrico, sulla porzione inferiore della moderna facciata del Mirabeau, la caratteristica insegna Cipriani che introduce in un ambiente raffinato ed accogliente simile agli interni di uno yacht di lusso. In attesa di una ghiotta cena a base di crostacei, sashimi alla veneziana, ovvero tartare di tonno “Tuna Tartare”, oppure del famoso carpaccio inventato nel 1950 da Giuseppe Cipriani per la sua amica, la contessa Amalia Nani Mocenigo, è possibile degustare in un contesto esclusivo e confortevole il tiki cocktail di Alan dalle nuance delicate che ricordano il classico e intramontabile Bellini, proposto per le celebrazioni della Biennale di Venezia nel lontano 1948 dallo stesso fondatore e capostipite dell`illustre dinastia di ristoratori.

 

Gli ingredienti dolci, esotici e succosi come il frutto della passione e l’ananas, in contrasto con la forza secca e gelida della vodka, uniti alla solarità della mediterranea Pica si fondono alla perfezione per rinfrescare il palato senza invaderlo di potenza alcolica. Il drink può essere servito in un trasparente highball glass in cristallo finissimo, lievemente intarsiato per i tradizionalisti, oppure in un simpatico tiki glass di vetro o di ceramica smaltata, assecondando la natura dell`avventore. Per un professionista perspicace come Alan, cogliere i desideri degli aristocratici habitué attraverso il loro modo di essere è un gioco da ragazzi. È sufficiente un fugace sguardo per interpretare le esigenze della facoltosa clientela coccolata e riverita in attesa di gustare le nuove creazioni che rendono il dovuto onore, oltre che alla professione, anche al mito planetario creato da Giuseppe Cipriani con l’apertura del suo primo locale nella Città lagunare il 13 maggio 1931 in un magazzino di corde dietro Piazza San Marco, grazie alla pingue restituzione di un prestito concesso nel passato al giovane americano Harry Pickering rimasto senza il denaro necessario per tornare in patria. Alan Arrigo, iscritto dal 1999 nella sezione A.I.B.E.S. di Sanremo, ha avuto l’occasione di servire Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II° e la sua bellissima consorte Charlene oltre a tanti noti personaggi del jet set, assidui frequentatori del Cipriani di Monaco, proprietà di Flavio Briatore.

 

Monaco Tiki Passion

Tiki-Passionjpg

Ingredienti: 

  • 2/10 maracuja fresco
  • 1/10 Mixy Fruit Fabbri - Passion Fruit
  • 2/10 Luxury Vodka Lioness Paw
  • 4/10 centrifuga di ananas
  • 1/10 Pica "The New Spirit"
  • 4 gocce sciroppo di Melograno Fabbri

 

Preparazione:

  1. Shakeriamo insieme gli ingredienti, versiamo nel simpatico tiki o sull’elegante highball glass colmo di ghiaccio pilè. 
  2. Infine completiamo con corona di ghiaccio. In mancanza del nuovo italianissimo liquore Pica, si può ricorrere all’evergreen Cointreau della Rémy. 
  3. Porgiamo dolcemente il drink rinfrescante al cliente ricordandogli l’augurio espresso illo tempore dall`indimenticabile Giuseppe Cipriani: "Cheers to the world!".

 

 

Eva Kottrova

09/12/2013