La Marée doré di Luca Coslovich


MIXOLOGIA

- barmanpng


Su uno dei waterfront più belli e lussuosi al mondo, nel roof-garden dalla vista mozzafiato del Port Palace Hotel di Monte Carlo, annesso al ristorante La Marée, il bartender sanremese Luca Coslovich vizia i palati, fra i più pretenziosi, con le sue creazioni raffinate a base di infusi floreali, rari distillati e champagne millésimé.

 

Un delicato cocktail di benvenuto, da sorseggiare con disinvolta eleganza sulla magnifica terrazza che domina Port Hercule affollato di mega yacht e velieri, predispone al meglio il corpo e l`anima della facoltosa clientela mondana preludiando all`ouverture del ricercato pasto serale a base di pesci e crostacei freschissimi provenienti da venticinque paesi. In bella mostra, il maestoso granchio reale della Kamchatka, servito nel suo guscio con salsa di pepe nero alla singapourienne, oppure il salmone pescato negli ossigenati mari scozzesi, l’esotico e curioso pesce ghiaccio del Giappone dal sangue trasparente, la regina dei crostacei delle incontaminate e gelide acque dell’Atlantico canadese o le ricercate Belon della Bretagna allevate nelle aree ostricole di rinomanza.

 

Il fascinoso barman, nel panoramico locale dell`opulenta Cittadina monegasca, tra fini architetture Belle Époque, prestigiose dimore sospese tra cielo e mare, panfili maestosi e bolidi fiammanti, predilige preparazioni a base di bollicine affinate nei caveau delle calcaree terre della Champagne. Le minuscole catene formatesi dall’infinito perlage, risalendo nella flȗte, scoppiettano eiettando nei palati preziosi un bouquet delizioso di frutta fresca dalla polpa delicata, unitamente a minuscoli fiori appena sbocciati. Le note floreali dello champagne si sposano alla perfezione con i toni più sofisticati dei distillati come la vodka, addizionata eccezionalmente di lussuosi profumi rosei a smorzarne la spigolosa mascolinità.

 

Nel cocktail La Marée Doré di Luca Coslovich compaiono altri due liquori caratterizzati da aromi esotici come il Cointreau ricco di effluvi agrumati e la neonata e moderna Pica, un distillato ad ultrasuoni di alcool etilico di vinacce maritato con quattro specie di frutti selezionati da natura agricola biologica e miscelato con un meraviglioso zucchero di canna bianco proveniente anch`esso da colture biologiche di una zona periferica di San Paolo del Brasile, ritenuto uno tra i migliori al mondo.

L’esperto barman globe-trotter, che vanta significative esperienze in diversi Paesi e città cosmopolite, scrittore inoltre di opere per il settore come Il cocktail ben vestito e Le formiche al bar, posa infine con leggiadria le infinitesimali scaglie d’oro sulla superficie del drink dalle nuance femminili, a rimarcare la sfarzosa ricchezza delle atmosfere che si respirano nel Principato di Monaco al cospetto della vista più esclusiva sulla baia naturale di Port Hercule.


La Marée Doré

Le-maree-dorejpg

INGREDIENTI:

  • 2 cl. Vodka con infusione di petali di rosa
  • 1 cl. Pica liquore
  • 1 cl. Cointreau
  • Champagne rosé a completare
  • Oro alimentare in polvere per la decorazione.

PREPARAZIONE:

  1. Nella flȗte ghiacciata versiamo gli aromatici ingredienti distillati, anch’essi ben raffreddati. 
  2. Completiamo il tutto con uno champagne rosé di qualità e decoriamo con la polvere d`oro. 
  3.   Al momento del servizio, un sorriso sincero. 


Eva Kottrova

04/11/2013