Dalla Perla del Danubio, il bere miscelato di Zoltán Tóth


MIXOLOGIA

- barmanpng


Immerso in uno degli scenari più spettacolari della Capitale magiara, adiacente al mitico Ponte delle Catene (Széchenyi Lánchíd) che si specchia con tutta l`imponenza sul Danubio, nei pressi del Parlamento ungherese e di fronte alla collina di Buda sormontata dalla Fortezza Reale, il lussuoso Hotel Sofitel Budapest Chain Bridge accoglie tutto l`anno nei suoi sofisticati ambienti una selezionata clientela proveniente da ogni parte del mondo. 

4e_spumarche_mixology_budapest_chain_bridge_danube_hungary_web_log_eva_kottrovajpg

Annesso alla struttura, l`elegante Paris-Budapest Bar, con il capo barman Zoltán Tóth, è in grado di soddisfare ogni desiderio legato al bere esigente degli avventori e degli habitué che godono altresì del privilegio di una vista mozzafiato sul Lungodanubio e sulla scenografica parata di opere monumentali tra le più magnificenti al mondo. 

Il distinto professionista del bere miscelato, oltre che valente enologo, asseconda la sua vocazione, con amorevole dedizione e sapiente maestria, assemblando perfetti dosaggi in variopinti cocktail che incantano il gusto e la vista non solo dei facoltosi clienti del famoso Hotel, ma anche dei giovani budapestini sempre à la page sulle tendenze.


4b_spumarche_mixology_toth_zoltan_budapest_paris_budapest_bar_hungary_web_log_eva_kottrovajpg


A due passi dalla centralissima Via Váci (Váci utca) e dalle principali attrazioni di Pest, il Paris-Budapest Bar dilata le sue aree di intervento fornendo servizi diversi a seconda dei momenti salienti della giornata lavorativa o in funzione di rituali accadimenti settimanali. 

Da preludio al business lunch o al Sunday brunch, oppure a seguire l`artistic dinner dello chef canadese Jeremy Cayron e della sua brigata internazionale di cucina, dove la civiltà culinaria francese si fonde deliziosamente con quella ungherese, gli appassionati del buon bere con gusto ed eleganza possono confortevolmente sorseggiare le creazioni di Zoltán  in un ambiente circondato dalle bellezze architettoniche che si affacciano sullo specchio d`acqua osannato dalla più celebre delle melodie di Johann Strauss jr.


4d_spumarche_curacao_original_mixology_paris_budapest_bar_eva kottrova_web_log_eva_kottrovajpg

Senior & Co.'s

The Genuine Curaçao Liqueur

L'esotico liquore originario dell'isola di Curacao,
nel sud del Mar dei Caraibi, a base di bucce essiccate di Citrus Aurantium Currassuviensis,
una particolare specie di arancia amara chiamata in lingua locale Laraha,
fu prodotto per la prima volta nel 1896
da Edgar Senior e Haim Mendes Chumaceiro alias, Shon Ichi.


Blu Line

4_spumarche_mixology_tth_zoltn_Blue_Line_cocktail _sofitel_chain_bridgr_budapest_web_log_eva_kottrovajpg
 

Ingredienti:

  • 2,5 cl vodka
  • 1 cl sciroppo di zucchero8 cl Champagne
  • 1,5 cl liquore - Blue Curaçao


BICCHIERE: Flûte
METODO: Miscelazione
GUARNIZIONE: Twist di limone

 

Preparazione:    

  1. Versare direttamente nella flûte la vodka e lo sciroppo di zucchero, poi mescolare.  
  2. Aggiungere lo Champagne, facendolo scivolare delicatamente sul dorso del bar spoon, in modo da creare un secondo strato.  
  3. Infine, versare anche il liquore Blue Curaçao
  4. Decorare con twist di limone


Fire--Icejpg

Fire & Ice

  • 4 cl di Rum Havana 7
  • 3 cl di distillato di lamponi – Brill Málna Pálinka
  • 2 cl Kahlúa® Original
  • 1 cl di sciroppo Monin® Gomme
  • Decorazione: zeste di limone e di arancia, cannella, due lamponi carnosi, una fragola tagliata a metà, dieci chicchi di caffè


Prepariamo il blazer come segue:

  1. Scaldiamo gli alcolati in un ballon glass che poseremo su una tazza contenente acqua bollente.
  2. Prepariamo un bicchiere double old fashioned colmo di ghiaccio ben sodo.
  3. Non appena gli alcolati si surriscaldano, circa trenta secondi, con l’ausilio di una fiamma accendiamo gli oli essenziali espulsi verso il composto caldo dalla zeste di un arancia carnosa.
  4. Per evitare che il delicato ballon glass ceda al calore, è necessario aver cura di ruotarlo costantemente.
  5. Nel mentre il nostro blazer fiammeggia con il compiacimento del cliente, spargiamo la cannella facendo attenzione, adagiamo una ulteriore zeste per rafforzarne l’aroma e infine aggiungiamo i chicchi di caffè insieme alla frutta freschissima. 
  6. Prima di servire il drink nell’old fashioned con la parete spessa, dal quale abbiamo eliminato le goccioline di ghiaccio eccedenti con l’aiuto dello strainer, versiamo la bevanda fiammeggiante da un’altezza di 15-20 centimetri, emulando le gesta del mitico maestro e bon vivant Jerry Thomas;  rimestiamo e serviamo.



Budapest-Specialjpg

Budapest Special

  • 3,5 cl vodka
  • 2 cl Midori®
  • 2 cl succo di limone
  • 3 cl succo di mela 100%

  1. Guarniamo con una sottile fettina di fragola matura per enfatizzare ulteriormente il contrasto delle cromie squillanti.
  2. Shakeriamo energicamente i componenti e versiamo nella coppa Martini ben raffreddata.


Durante un soggiorno a Budapest, gli amanti del rituale tè pomeridiano, tipica tradizione inglese introdotta dalla duchessa di Bedford, Anna Russel, possono lasciarsi tentare dalle fragranze delle migliori miscele in infusione, dai dolci peccati di gola e dagli appetitosi club sandwich dell`Afternoon Tea Magnifique proposto da Zoltán nella terrazza panoramica del lussuoso Hotel.

 


4bjpg
  Zoltán Tóth – Paris-Budapest Bar - Budapest - Ungheria

17Da - Copiajpg

Copyright ©

RIPRODUZIONI RISERVATE:


Ricette:  © Zoltán Tóth

Immagini: © Paris-Budapest Bar

Testo: © Spumarche - Eva Kottrova

1ª Pubblicazione su SPUMARCHE.com:  20.10.2014